Best policy transfer
Language:     en | de | fr | it | hu
ECOMM website allinx feedback subscribe unsubscribe fullscreen news archive
 

Caro lettore,

In questa edizione di e-update, affrontiamo un tema importante, ma anche delicato. I Progetti europei, e allo stesso modo la politica europea, hanno un ruolo chiave nel facilitare il trasferimento delle buone pratiche e delle politiche tra le città e i tra paesi europei. È questo anche uno degli obiettivi principali di EPOMM.
Nell’approfondire questo argomento, abbiamo osservato che è abbastanza comune “reiventare la ruota”, o “ricominciare da zero” che dir si voglia: emerge che quasi tutti i Progetti europei, ogni Fondo o Piattaforma europea in materia di Mobility Management sviluppano un proprio metodo per favorire il trasferimento delle politiche. Sebbene sia apprezzabile la ricchezza di creatività dei diversi metodi, strumenti e database di buone pratiche e processi, al contempo consideriamo la mancanza di coordinamento di tali sforzi molto dispendioso.EPOMM ha deciso, quindi, di favorire la discussione su tale argomento con diverse modalità:
  • l’istituzione di un premio per il “Migliore processo di trasferimento delle politiche”, a partire dal prossimo ECOMM
  • promuovere la tematica del trasferimento come argomento principale del prossimo workshop dei National Focal Point (NFPs) di EPOMM
  • offrire collaborazione allo sviluppo di buoni processi di trasferimento delle politiche a diverse piattaforme e programmi, come Interreg, IEE, EUROCITIES, POLIS, EUROTOWNS e UITP
Si presentano di seguito alcuni dei processi, degli strumenti e dei database già esistenti.

 

 

Il migliore processo di trasferimento di EPOMM






EPOMM mira a sviluppare il più efficace processo di trasferimento delle misure e delle politiche di successo in materia di Mobility Management. Il processo di trasferimento nei Progetti europei è quasi sempre ostacolato dal fatto le persone tendono a parlare tra di loro (realizzando lo scambio) e queste persone non sempre sono le stesse che svolgono le attività in loco. Inoltre, il trasferimento è ostacolato dalle barriere linguistiche, dagli impegni e dal poco tempo a disposizione. Per evitare tali limitazioni, EPOMM suggerisce la seguente procedura:
  • Il primo passo è trovare un argomento che sia di reale interesse per colui che riceve (“l’importatore”).
  • Un moderator (di EPOMM) successivamente individua un “esportatore” che abbia sufficiente competenza ed esperienza in modo da garantire contenuti sufficienti (knowhow) per soddisfare le esigenze dell’importatore.
  • La fase successiva prevede la realizzazione di una sessione di scambio (matching session) tra i rappresentanti dei paesi esportatori e di un (o a volte due) paesi importatori, durante la quale gli aspetti pratici di una misura vengono discussi nel dettaglio. Assieme al moderatore, i partecipanti costruiscono un puntuale piano di azione per implementare la misura o la politica nel paese destinatario dello scambio.
  • Una volta realizzata una visita di studio o di formazione nel paese di importazione o di esportazione, il piano di azione viene perfezionato, coinvolgendo esperti di settore e un rappresentante politico o di alto livello.
  • Tutte le fasi vengono ben documentate, in modo che il processo di trasferimento possa servire come esempio per altri paesi interessati alla misura.
Finora, sono stati avviati cinque processi di trasferimento all’interno di EPOMM-PLUS su: Mobility Management durante i lavori di costruzioni di strade (Paesi Bassi -> Svezia); Health Economic Assessment Tool (HEAT) per la mobilità ciclistica e pedonale (UK -> Francia) e il Mobility Management applicato alle scuole (Belgio ? Slovenia).
La metodologia, sviluppata nell’ambito del progetto EPOMM-PLUS è in fase di test e farà proprie le migliori caratteristiche di altri metodi (alcuni delle quali descritte di seguito). Il progetto vuole realizzare il più efficiente strumento di trasferimento disponibile, ad uso dei paesi membri EPOMM, e se possibile anche dei futuri progetti europei.

 

 

Metodologia di trasferimento in altri Progetti europei



























Viaggi studio, mentoring visits in PIMMS TRANSFER

I partners di PIMMS TRANSFER sono stati impegnati in diverse attività per dare alle regioni che si avviano al MM (starter regions) l’opportunità di apprendere da quelle più avanzate, chiamate “progression regions”. Anche per le progression regions, l’implementazione di progetti pilota innovativi e l’identificazione e il trasferimento dei fattori cruciali per il successo delle misure ha permesso un miglior coinvolgimento dei decisori locali e di compiere ulteriori progressi. I processi di trasferimento si realizzano attraverso: viaggi studio presso i partners progression relazioni, mentoring visits dei progression partners alle starter regions, master classes e conferenze locali.

Kit di strumenti e studi di fattibilità in MMOVE e DELTA

Altro Progetto europeo che approfondisce la trasferibilità delle misure di Mobility Management è il progetto MMOVE. Dopo la realizzazione di una serie di visite studio presso buone pratiche selezionate, i partner del progetto stanno attualmente realizzando studi di fattibilità per esaminare la possibilità di trasferire ogni buona pratica nel proprio contesto locale. Il progetto sta realizzando un kit di strumenti sulle politiche che aiuterà le diverse parti a trovare soluzioni di Mobility Management adatte al proprio contesto.

Allo stesso modo, il Progetto DELTA ha sviluppato uno strumento di support alle decisioni per assistere le aziende di trasporto locale delle regioni, con diversi andamenti stagionali della domanda di trasporto, nella scelta dei piani di mobilità più appropriati a gestire tale domanda in modo sostenibile.

Livelli di trasferimento in TRAVELPLAN PLUS

Il Progetto TRAVEL PLAN PLUS ha identificato quattro livelli di trasferimento:
  • Copia – adozione di un proramma nella sua interezza;
  • Emulazione – utilizzo di un programma come modello su cui sviluppare proprie misure;
  • Ibridazione e sintesi – creazione di un nuovo programma combinando elementi di piani già esistenti;
  • Ispirazione – ricavare nuove ideee mettendo assieme problemi comuni.
(Fonte: Local Travel Plan Networks: An Evaluation using Policy Transfer)

Valutazione della trasferibilità in Niches+

Prima di iniziare a realizzare una misura o una politica importata da un’altra città, è necessario essere sicuri che il proprio contesto locale non sia radicamenlte differente dal contesto della città o del paese di esportazione. Per aiutare a valutare la trasferibilità di un nuovo concetto di trasporto al proprio contesto, il Progetto NICHES+ ha sviluppato una metodologia di valutazione della trasferibilità. Essa guida passo dopo passo nel processo, che dovrebbe essere realizzato assieme ad esperti di settore e stakeholders della realtà sia esportatrice, sia importatrice. Tale metodologia aiuta a considerare e valutare tutti i fattori rilevanti prima che venga deciso di passare all’implementazione e ad individuare le principali sfide che dovranno essere superate durante la realizzazione. (consulta un esempio di esercizio realizzato qui.

Cataloghi di viaggi studio in NICHES+, CIVITAS e AENEAS

Molti altri Progetti europei condividono le lezioni apprese dai loro partners, ad esempio attraverso un catalogo di viaggi studio che elenca le città disponibili ad ospitare una visita studio. Esempi possono essere consultati su CIVITAS, NICHES+ e AENEAS.

Inoltre, la Commissione Europea riconosce la vitale importanza della condivisione di esperienze e conoscenze e ha dato un ruolo centrale a tale tematica nel suo Piano di Azione sulla Mobilità Urbana.

 

 

Dove iniziare la ricerca di nuove idee promettenti

















Il primo passo per un processo di trasferimento di successo è, naturalmente, trovare ispirazione nelle politiche e nelle pratiche di successo realizzate da altri. Quando si inizia a pensare di introdurre un cambiamento, si consiglia di attingere a diverse fonti di ispirazione.

EPOMM

La newsletter mensile e-update, che stai leggendo, affronta sempre un tema principale. Sul sito web di EPOMM nella news section è possibile trovare tutte le e-update (e quindi tutta una serie di temi sul MM), degli ultimi anni in almeno tre lingue, con molti link utili su ogni tema.
L’annuale Conferenza Europea sul Mobility Management (ECOMM) permette di entrare in contatto con persone di tutta Europa ed apprendere la loro esperienza. ECOMM 2012 si terrà a Francoforte, Germania, dal 12 al 15 giugno 2012 - consulta www.ecomm2012.eu.
Le città e le altre amministrazioni locali dovrebbero confrontarsi con i network nazionali sul Mobility Management nei 21 paesi europei, che sono stati costituiti nell’ambito di EPOMM-PLUS. Attraverso gli eventi annuali, questi network assicurano che le migliori pratiche vengano diffuse all’interno del paese e che tutti gli attori e gli stakeholders coinvolti nell’ambito del Mobility Mangement possano venire in contatto.
Il nostro obiettivo è quello di poter inserire tutti i più importanti eventi nazionali e internazionali sul Mobility Management nel Calendario EPOMM.

ELTIS

EPOMM coopera con ELTIS nell’arricchimento della sua raccolta dei migliori casi studio e video. C’è inoltre una vasta gamma di utili informazioni – consulta www.eltis.org.

ALTRI Network

Altri network sui trasporti sostenibili includono:
  • POLIS (innovazione nel trasporto - EU);
  • EUROCITIES (Mobilità e altre tematiche - EU);
  • the CIVITAS Forum network (Trasporto urbano- EU);
  • EUROTOWNS (simile a EUROCITIES, ma è rivolto a città con meno di 250.000 abitanti);
  • ICLEI (sviluppo sostenibile, compreso l’EcoMobility – in tutto il mondo); e
  • Cities for Mobility (mobilità urbana – in tutto il mondo)

 

 

Upcoming events

  Per altri eventi, ti invitiamo a visitare EPOMM Calendar.

 

 
ECOMM website allinx feedback subscribe unsubscribe fullscreen news archive